Piano d’emergenza


Che cos’è un piano di emergenza delle scuole e chi lo deve predisporre?

Il piano di emergenza costituisce uno “schema organizzativo che definisce i compiti da svolgere in funzione delle varie ipotesi di emergenza”. Nel corso delle prove di evacuazione, “da effettuare almeno due volte durante l’anno scolastico” (D.M. 26/08/92), deve essere verificata la “funzionalità del piano al fine di apportare gli eventuali correttivi per far aderire il piano alla specifica realtà alla quale si applica”.
Per l’elaborazione del presente Piano di Evacuazione si è tenuto in costante riferimento il D.M. 10/03/98 “Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro”, che con l’allegato VIII ha indicato e fornito i contenuti minimi che un Piano di Emergenza deve contenere:

a) incarichi e compiti del personale addetto alla gestione delle emergenze;

b) le azioni che i lavoratori devono mettere in atto in caso di incendio;

c) le procedure per l’evacuazione del luogo di lavoro che devono essere attuate dai lavoratori e dalle altre persone presenti;

d) le disposizioni per richiedere l’intervento dei V.V.F. e fornire le necessarie informazioni al loro arrivo;

e) specifiche misure per assistere le persone disabili;

f) individuare e addestrare un adeguato numero di persone incaricate di sovrintendere e controllare l’attuazione delle misure  previste.

ANNO SCOLASTICO 2021/2022

Piano Didattico della Sicurezza

Con riferimento alle indicazioni e agli indirizzi forniti dal RSPP scolastico, Ing. Ermes D’Ambrosio, ogni classe è tenuta a svolgere azioni didattiche sulla sicurezza, convergenti e propedeutiche alle prove di evacuazione che in ragione dell’attuale emergenza sanitaria da Covid-19 si svolgeranno secondo le indicazioni di seguito specificate.
Tali azioni si svolgeranno attraverso le seguenti attività consequenziali svolte dai coordinatori di classe:

1^ ATTIVITA’
Obiettivo: conoscenza dello spazio ed individuazione della propria ubicazione nell’edificio scolastico, partendo dalla propria aula.
Azioni didattiche:
a) Esplorazione dello spazio: aula, piano, servizi, laboratori, spazi esterni ecc.;
b) Individuazione attraverso la lettura delle planimetrie;
Metodologia: libera scelta dei docenti.

2^ ATTIVITA’
Obiettivo: conoscenza della segnaletica relativa alla sicurezza (indicazioni e divieti).
Azioni didattiche:
a) Conoscenza dei simboli della sicurezza.
b) Lettura ed individuazione della segnaletica sulle planimetrie-mappe di evacuazione;
c) Esplorazione degli ambienti con riconoscimento di tutte le segnaletiche apposte e verifica di correttezza con registrazione di anomalie o mancanze con riconoscimento diretto dei presidi antincendio;
d) Segnalazione al responsabile di plesso delle eventuali anomalie o mancanze.
Metodologia: libera scelta dei docenti.

3^ ATTIVITA’
Obiettivo: conoscenza dei percorsi di evacuazione.
Azioni didattiche:
a) Conoscenza dei percorsi di evacuazione sulla planimetrie-mappe di evacuazione;
b) Esplorazione ed esercitazione del percorso di evacuazione;
c) Autoanalisi di classe sui tempi, sul rispetto delle regole di evacuazione e sui comportamenti di ciascuna esercitazione;
Metodologia: libera scelta dei docenti.

4^ ATTIVITA’
Obiettivo: conoscenza, condivisione e rispetto delle regole della sicurezza, dei piani di emergenza e di evacuazione.
Azionioni didattiche:
a) Conoscenza delle regole;
b) Studio e condivisione di comportamenti individuali e sociali della scolaresca: ingresso, uscita, attività di classe, ricreazione, uso dei servizi igienici, laboratori ecc.;

c) Studio e condivisione dei piani di emergenza
d) Raccolta comune dei suggerimenti migliorativi da parte degli alunni
Metodologia: libera scelta dei docenti.

PROVA DI EVACUAZIONE PER LE SINGOLE CLASSI
I docenti coordinatori di classe con il coordinamento del responsabile di plesso, avranno cura di effettuare due prove di evacuazione in autonomia per singola classe indicativamente nel mese di Dicembre 2021 e Maggio 2022, avendo cura di non sovrapporsi con l’attività di altre classi nel rispetto del protocollo scolastico anticontagio.

Durante le singole prove le classi provvederanno a seguire le indicazioni di seguito riportate:

  1.  Al suono dell’allarme (simulato), il personale e gli alunni, ciascuno secondo le procedure previste nel piano di emergenza dovranno abbandonare l’edificio seguendo i percorsi assegnati fino al punto di raccolta prestabilito. Le procedure sintetiche di evacuazione sono allegate alla presente circolare mentre le planimetrie dei percorsi con i punti di raccolta sono esposte in ogni locale dell’edificio.
  2. I docenti spiegheranno agli alunni le disposizioni con particolare riferimento ai ruoli di apri fila, chiudi fila, e le regole generali da seguire durante l’evacuazione.
  3. Il docente seguirà gli studenti lungo il percorso di uscita assegnato alla classe controllando che gli alunni si mantengano in fila rispettando il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro e con la mascherina chirurgica indossata, sia lungo i percorsi d’esodo interni che esterni, nonché al punto di ritrovo, intervenendo laddove si determino situazioni critiche o di panico;
  4.  L’evacuazione va effettuata SENZA CORRERE e SENZA ACCALCARSI in corrispondenza delle uscite.
  5.  I docenti appena raggiunto il punto di raccolta esterno dovranno effettuare l’appello;
  6.  I docenti di sostegno e gli incaricati per l’evacuazione degli alunni diversamente abili
    assisteranno gli stessi durante l’evacuazione;
  7. Al termine della prova le classi ritorneranno nelle proprie aule ordinatamente.

Si raccomanda al personale tutto di questa Scuola e agli alunni la scrupolosa osservanza delle disposizioni anticovid d’Istituto.

Si ricorda inoltre ai Docenti Coordinatori di classe di provvedere alla nomina degli studenti aprifila e chiudifila al fine di organizzare la documentazione per il piano di evacuazione d’Istituto.

L’informazione data agli alunni, attraverso la lettura della presente circolare e l’effettuazione delle attività previste e della prova di evacuazione deve essere accuratamente riportata sul registro di classe.

Si chiede ad ogni soggetto appartenente alla comunità scolastica, secondo le proprie attribuzioni, la più ampia collaborazione, ribadendo che la prova e l’attività informativa, al di là del mero adempimento di un obbligo legislativo, rappresentano uno strumento efficace per divulgare ed incrementare la cultura della sicurezza, delle responsabilità e l’educazione alla prevenzione del rischio, migliorando la gestione del sistema di sicurezza scolastico, nonché promuovendo la partecipazione e l’impegno del personale e degli alunni, in tema di salute e sicurezza negli ambienti di vita e lavoro.

Eventuali ulteriori notizie in merito, possono essere richieste al RSPP Ing. D’Ambrosio Ermes…Circolare n. 99 – Piano Didattico della Sicurezza

ANNO SCOLASTICO 2020/2021

Protocollo di sicurezza scolastico anti-contagio COVID-19

PROTOCOLLO SCUOLA 2020

PROTOCOLLO REGOLAMENTAZIONE COVID-19

PROTOCOLLO DI SICUREZZA SCOLASTICO

FORNITORI-MANUTENTORI_SCUOLA

 

PIEGHEVOLE INFORMATIVO SICUREZZA

 

Progetto Capece Sicuro 2019/2020

Rinvio Prova di Evacuazione

Si comunica a tutta la Comunità Scolastica che la prova di evacuazione prevista per il 25 novembre è rinviata a data da destinarsi…Circolare n 127

 

Progetto Capece Sicuro 2019/2020 – Prova di evacuazione

Con riferimento alla circolare n. 26 del 23 settembre 2019 avente ad oggetto “Progetto Capece Sicuro 2019/2020”, di cui si prega ridarne lettura, si comunica che la PROVA DI EVACUAZIONE è stata fissata per LUNEDI’ 25 NOVEMBRE.
A tal proposito si ribadisce che la prova di evacuazione è un obbligo di legge dal quale nessuna figura presente nella scuola si può esimere ed .ha lo scopo di ricordare i compiti e le modalità operative da seguire per una ordinata e veloce evacuazione della scuola.

Il segnale di allarme per la prova di evacuazione verrà diramato
attraverso il suono prolungato della campanella.

Per una corretta applicazione di quanto previsto dal Piano di Evacuazione si riporta quanto segue:
Tutti i Docenti in servizio presenti nelle classi sono responsabili della corretta e ordinata evacuazione delle classi.
Per un corretto assolvimento di tale compito è necessario che ogni Docente:
– conosca le planimetrie dell’Istituto in particolare l’ubicazione delle classi, delle aule, dei laboratori, delle palestre e degli spazi dove presta normalmente servizio;
– di ogni ambiente conosca la via di esodo da seguire e il punto di raccolta assegnato;
– conosca e compili il modulo di evacuazione e consegni lo stesso modulo al responsabile del punto di raccolta immediatamente dopo la prova o la reale evacuazione dell’edificio scolastico.

Il Personale di Segreteria interrompe le conversazioni telefoniche, accompagna il pubblico eventualmente presente verso le uscite di sicurezza assegnate, raggiunge il punto di raccolta esterno.

Gli Assistenti che prestano assistenza agli Studenti con ridotte capacità motorie o sensoriali accompagneranno il proprio assistito presso il punto di raccolta assegnato. In tale compito verranno aiutati dai compagni di classe nominati e dal Personale ausiliario presente nel corridoio.
il Personale ausiliario addetto alle emergenze attua quanto previsto nel piano di evacuazione seguendo la tabella di assegnazione compiti e consegne presente in ogni postazione così come riportato nell’Allegato 1.
Questi compiti, a causa della continua turnazione del Personale ausiliario, non sono stati assegnati per nominativo, ma in base alla postazione occupata durante l’orario di servizio.
Per esempio, chiunque espleterà il proprio servizio all’ingresso della sede centrale dovrà scrupolosamente seguire le consegne che sono state attribuite e assegnate a quella specifica postazione. È fondamentale, quindi, che tutto il Personale in sevizio conosca tutto l’ambiente scolastico, comprese le succursali, e le specifiche consegne previste per ogni postazione.
Gli Assistenti Tecnici faciliteranno l’allontanamento degli Studenti dai laboratori, interromperanno l’alimentazione elettrica e raggiugeranno il punto di raccolta assegnato…Circolare n 113

Circolare n 26

 

Progetto Capece Sicuro 2018/2019

Circolare n 92

Progetto Capece Sicuro 2017/2018

Circolare n 104

Corso di formazione sulla sicurezza e-learning:

  1. Introduzione https://www.youtube.com/watch?v=SAkRDZY3D2c
  2. Modulo 1 La normativa https://www.youtube.com/watch?v=AL8Qspw1dII
  3. Modulo 2 Il Rischio/1 https://www.youtube.com/watch?v=BMwvcLhwrEg
  4. Modulo 2 Il Rischio/2 https://www.youtube.com/watch?v=og4Y2kmPqZY
  5. Modulo 3 Il SPPR/1 https://www.youtube.com/watch?v=jV6c2rVbJfw
  6. Modulo 3 Il SPPR/2 https://www.youtube.com/watch?v=TBPM0tGaHoc
  7. Modulo 3 Il SPPR/3 https://www.youtube.com/watch?v=xtp1Vb6VpxU
  8. Modulo 4 Vigilanza https://www.youtube.com/watch?v=cegJCk6BE1g
  9. Modulo 5 Cause incidenti https://www.youtube.com/watch?v=IFfIyP-Xsfc
  10. Conclusione https://www.youtube.com/watch?v=WmK6_qLM3_g

 

Progetto Capece Sicuro 2016/2017

Circolare n 72

Informazione sulle misure di sicurezza da adottare nella sede centrale causa lavori di ristrutturazione in corso: modifica delle vie di esodo; informazione ai fini della sicurezza… Circolare n 38

Progetto Capece Sicuro 2015/2016

Circolare n 89

Circolare n 90

Allegati Circolare n 90

Prova di evacuazione delle classi ubicate nella succursale di via Don Luigi Sturzo, 1… Circolare n 201

 

Progetto Capece Sicuro 2014/2015

PROVA DI EVACUAZIONE DEL 26/11/2014

Circolare n 94

Circolare n 93

 

Progetto Capece Sicuro 2013/2014

Circolare n 136

Formazione Evacuazione Capece 2013-2014

Piano evacuazione 2013-2014

Circolare n 14